Vita da elfi: a luglio 2 campus fiabeschi nella foresta di Montarbu Seui

vita da elfiIn questi giorni sono inondata da informazioni sui campi estivi. Ringrazio che esistano, anche se in linea di principio preferirei che il mondo della scuola si ritarasse sui bisogni delle mamme lavoratrici a tempo pieno, e naturalmente dei papà, che devono trovare soluzioni a pagamento per coprire il lunghissimo periodo di chiusura scuole che va da giugno a settembre. Ma sarebbe un discorso difficile e complesso.

Matteo è ancora piccolo per i campi estivi, ma mi piace scoprirli e iniziare a leggere come sono organizzati. Mi piace soprattutto la possibilità di scelta tematica: ci sono quelli incentrati sullo sport, quelli sul teatro, sulla lettura, sui giochi in acqua e così via. Per tutti i gusti e le tasche.

Uno che mi è stato segnalato mi ha colpito più di tutti, e sono andata ad approfondire sul sito web. Già nella home c’è un concentrato di parole che mi piacciono: arte, natura, residenza, biodiversità, circo, sensibilizzazione ambientale.

Si tratta di Vita da Elfi, dell’Associazione Punti di Vista. Non si protrae per tutta l’estate ma si tratta di brevi soggiorni nelle foreste della Sardegna per piccoli elfi dai 7 ai 14 anni. (altro…)

Asili nido Cagliari: riaperto il bando fino al 16 giugno 2016

asili nido CagliariPer chi non lo sapesse, e anche per chi ha avuto un bambino tra febbraio e giugno, il Comune di Cagliari ha riaperto il bando di ammissione agli Asili nido per l’anno educativo 2016/2017. Sarà possibile presentare la domanda entro il 16 giugno 2016.

Quindi, mamme e papà, mettetevi alla ricerca della struttura che accoglierà i vostri bambini. Approfittate di Mammarketing Asili & Scuole, dove trovate scheda e servizi di tutte le strutture del comune di Cagliari. Se vogliamo far crescere insieme il servizio, diffondete la voce tra gli altri genitori, per lasciare recensioni sulle strutture conosciute e provate, per aiutarci a scegliere il meglio per i nostri figli in maniera più completa, serena e a prova di impegni. Non esistono a Cagliari servizi così, pronti a facilitarci la vita in un clic, almeno per la prima scrematura: se li vogliamo, dobbiamo rimboccarci le maniche e darci da fare tutti insieme. Bastano pochi minuti!

Mammarketing Asili & Scuole

Vai al servizio

E ora ecco le informazioni principali del bando di riapertura termini di iscrizione ai servizi per la prima infanzia anno educativo 2016/2017.

(altro…)

Glibbi, la nuova frontiera del bagnetto nel blob

20160527_105804Quando compro un regalo per un amico di Matteo, non riesco a non prendere qualcosa anche per lui. Sia un libro, sia un giocattolo, al massimo mi contengo sull’abbigliamento.

E così ieri mentre sceglievo un pack di Kinetic Sand (lo sapete che l’adoro e ve la consiglio come regalo graditissimo per un bimbo o una bimba di 3 anni), ho visto lui, proprio nello stesso reparto, e il marketing ha fatto il suo lavoro, perché avevo letto qualcosa a proposito proprio il giorno prima. Lui, il Glibbi, l’ultima frontiera del bagnetto. Dopo la sabbia cinetica, nemmeno Amelie che tuffa la mano in un sacco di legumi, o rompe la crosticina della creme brulée con la punta del cucchiaino, o che si dedica a qualunque altro piccolo piacere può reggere il confronto!

E così l’ho preso e portato a casa con me. Del colore verde, il preferito di Matteo. (altro…)

Gender reveal party: come lo fanno gli americani (in 20 foto)

Amo la cultura anglosassone perché fa di ogni occasione un motivo per festeggiare, e le feste sono sempre organizzate in grande. Per esempio, sapete che in America si usa organizzare una grande festa per annunciare il sesso del nascituro?

Si chiamano gender reveal parties, feste in doppio colore: blu e rosa. Solo i futuri mamma e papà conoscono il sesso del figlio in arrivo. Gli invitati possono scegliere la loro spilletta o un altro simbolo del colore su cui scommettono. Gli allestimenti sono tutti in tema e il momento topico è la rivelazione: palloncini rosa o azzurri che volano in cielo, taglio della torta con crema del colore giusto, esplosioni con polvere da sparo per maschio o femmina, zollette che colorano di un colore o dell’altro lo champagne pronto per il brindisi, e mille altri modi che la fantasia dei genitori ‘partorisce’. Lo stesso vale per gli annunci affidati agli scatti fotografici.

Anche noi nel nostro piccolo abbiamo affidato a una torta che nascondeva una crema azzurra o rosa l’annuncio ai nonni e agli zii dell’arrivo di un nipotino o una nipotina. E’ sempre un momento emozionante e divertente. Ognuno di loro aveva le sue preferenze anche se a rivelazione fatta va bene tutto a tutti. (altro…)

Maschio o femmina? Matteo avrà un fratellino o una fratellina?

foto (1) (1)Mentre in Italia si diffonde il cake smash (servizio fotografico al bimbo che spegne la sua prima candelina su una torta tutta di panna completamente a sua disposizione) e il baby shower (festa tutta dedicata alla mamma in attesa, che riceve letteralmente una doccia di regali per il bebé), nella cultura anglosassone si va ancora più indietro e si inizia a festeggiare dalla morfologica, con la festa per il “gender reveal”.

Se in Italia, chiunque sa che sei in attesa, ti chiede nell’ordine: a che mese sei, è maschio o femmina, come si chiamerà, in America tagliano la testa al toro dando queste informazioni una volta per tutte e approfittandone per organizzare una festa!

In questo mi sento molto anglosassone: festeggerei per ogni pretesto, farei un flashmob per ogni settimana di attesa, ordinerei torte per ogni calcio che arriva da quei piedini. (altro…)

Feste all’aperto a Cagliari e dintorni: 15 location con piano B

_MG_9433Quest’anno ho la fissa per le feste all’aperto in primavera. L’inverno è passato in sordina, senza riscaldamento né piumoni. Si è fatto solo sentire a marzo con un paio di settimane di basse temperature e pioggia.

Da quando è nato Matteo, ogni 15 aprile è sempre stata una giornata bellissima, con sole convinto e temperatura piacevole, da lasciare il giubbotto in un angolo. E così è nata la mia voglia di organizzare la sua festa in un giardino. Ovviamente l’ho trasformata in un matinée, per sfruttare le ore più calde (non chiamiamolo brunch che a qualcuno in famiglia viene subito l’orticaria).

Sì, ma dove? Visto che ricevo molti messaggi in cui altre mamme mi chiedono consigli su possibili strutture dove festeggiare con spazi all’aperto, mi sono messa alla ricerca di location primaverili. Sì, si tratta di soluzioni non propriamente coincidenti con quelle estive, ossia devono prevedere un piano B all’interno e al riparo nel caso il meteo decidesse di giocarci brutti e imprevedibili scherzi. (altro…)

Festa bolle di sapone: 10 dritte fai da te

_IGP4554Bolle di sapone: centinaia, migliaia, piccole, grandi, colorate. Andando incontro all’estate, è un bel tema per una festa di compleanno di bambini. Se vi è piaciuta la nostra festa a tema bolle di sapone, ecco 10 dritte per realizzarne una tutta vostra, e spunti per ogni festa all’aria aperta.

  1. Allestimento
  2. Giochi: riciclo, fantasia e bolle di tutti i tipi
  3. Nettapipe
  4. Quadri: l’art zone più scoppiata che c’è!
  5. Cornice Instagram per il photobooth
  6. Sweet table
  7. Bolle gelatina
  8. Integrazione del buffet fai da noi
  9. Gadget di arrivederci per i piccoli invitati
  10. Animazione

(altro…)

Festa a tema bolle di sapone

_MG_9508Il terzo compleanno di Matteo è stata l’occasione per me di organizzare una bella festa. Il tema di quest’anno? Le bolle di sapone, che tanto piacciono ai piccoli e anche ai grandi. E non poteva che essere una festa all’aperto. Anche se è ad aprile, ogni anno siamo stati graziati da giornate bellissime, e quest’anno siamo stati anche più fortunati, vista la giornata estiva che ci ha fatto da cornice (e soprattutto visto il tempaccio e il vento a una settimana di distanza).

Insomma avevo voglia di una festa senza gonfiabili, senza il loro rumore e senza che i genitori dovessero marcare a uomo i loro figli. Una domenica di relax per noi e di magia per Matteo e i suoi amici. Mi serviva una location adatta, ma dove trovare un giardino con piano B al chiuso a Cagliari?

Vi consiglio vivamente Villa Neuve, un giardino segreto nel cuore di Cagliari, nel quartiere Villanova, un paradiso nel paradiso della città. (altro…)

I 3 anni di Matteo

FullSizeRenderOggi Matteo compie 3 anni. All’ultimo Mammacheblog, noi mamme blogger ci siamo ripromesse di limitare i post mielosi, puffolosi e cuoriciosi a un’occasione all’anno: il compleanno del proprio nano, con qualche eccezione come l’inizio della materna, ma senza esagerare.

Ed ecco il mio, un concentrato di amore. Visto che le mie amiche dicono che non le annoio sul mio profilo Facebook con foto e frasi su mio figlio solo perché ho un intero blog per sfogarmi, voglio proprio usare questo spazio per celebrare i nostri 3 anni. Miei di mamma e suoi di..  nanetto, patatone, amore, basta che non lo chiamiate principino, che la monarchia è stata abolita con un referendum popolare!

Ometto sí, lo concedo. (altro…)

(H)Open Week 2016 a Cagliari e in Sardegna: la settimana della Salute delle donne

h open weekPer le donne di tutta Italia un appuntamento da segnare in agenda è la (H)Open Week, dal 22 al 28 aprile 2016. Una settimana dedicata alla salute della donna, che permetterà di usufruire gratuitamente di servizi clinici, diagnostici e informativi.

Gli ospedali aderenti sono 177 e fanno parte di un più numeroso network di strutture da bollino rosa, ossia riconosciute come particolarmente attente a prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili da ONDA – l’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna.

Si parte dunque il 22 aprile, con la prima Giornata nazionale della salute della donna. Sul sito web è possibile consultare l’intero calendario dei servizi, suddivisi per regione e provincia.

Io ho sbirciato in quello sardo. e ho notato molta attenzione al mondo di noi mamme: visite alle sale parto, visite vere e proprie, appuntamenti su allattamento, genitorialità, eco 3D e tanto altro. (altro…)

1 2 3 10