Pàsadi, una bomboniera tra le fattorie didattiche di Cagliari

0
1810

P_20170422_102656


Per questo post vi consiglio in sottofondo la strofa di “Come nelle favole” di Vasco Rossi:

Quello che potremmo fare io e te
Senza dar retta a nessuno
Senza pensare a qualcuno
Quello che potremmo fare io e te
Non lo puoi neanche credere

e come lettura bonus, il nuovo libro che hanno regalato a Matteo del mitico Leo Lionni: La casa più grande del mondo. Poi capirete perché 😉



Metti un sabato mattina di sole dopo giorni di freddo.
Metti che tuo marito ti dica che deve lavorare.
Metti che hai 2 figli da intrattenere e di restare a casa non se ne parla.
Dammi tre parole: sole, animali, fattoria!

Ho passato qualche giorno a cercare una fattoria didattica e qualcuno che ci ospitasse per trascorrere una mattina di relax all’aria aperta.

Ma non cercavo una fattoria qualunque, ne cercavo una:

  • che fosse vicinissima a Cagliari, in modo da poterla raggiungere da sola con i bambini e rientrare per ora di pranzo,
  • che non avessimo già visitato, nonostante siano state bellissime esperienze (vi ricordate i miei racconti alla scoperta di Babaiola Pet Village e Emoyeni?)

Insomma, cercavo qualcosa di nuovo e speciale, e l’ho trovato!
Pàsadi, un nome una garanzia! La declinazione logudorese di “rilassati, stai in relax”, è proprio la missione di questo piccolo paradiso verde nascosto tra stradine che portano nomi di frutti e fiori nel quartiere di Sant’Isidoro, tra il mare del Golfo di Cagliari e le montagne dei Sette Fratelli. E la storia che accompagna questo posto sembra proprio la sceneggiatura di un bel film per famiglie. Marito e moglie con un sogno in comune, che dopo anni di riflessioni e studio decidono di rompere il salvadanaio dei grandi progetti, mollare tutto, compreso il lavoro di entrambi in 2 multinazionali, e acquistare un terreno per dare vita alla propria passione. E così nasce questa deliziosa fattoria mignon con annesso un delizioso b&b mignon. Una bomboniera tra i paradisi che sto scoprendo nei dintorni di Cagliari, e forse proprio per questo ancora più familiare, rilassante e accogliente.

L’atmosfera e il piacere con cui si trascorre il tempo qui, chiacchierando con Claudia e Federico, i due proprietari che mi è sembrato conoscere da sempre, mi hanno fatto sentire l’urgenza di scriverne e farvi conoscere questa fresca realtà a due passi da casa. Noi mamme siamo sempre alla ricerca di cose belle da far fare ai nostri bimbi, ed è un piacere per me servirvi questa novità su un piatto d’argento!

Un gallo bullo di nome Achille marcava il territorio per difendere le sue galline, ma nulla ha potuto contro l’arrivo di Matteo e la sua amica Nora, inseparabili pionieri e tester di luoghi a misura di bambino a Cagliari e non solo. La loro missione: dare da mangiare a caprette e asinelli, ghiotti di carote e mele. All’arrivo di Cristina, mamma adottiva dell’asina Pakita, hanno imparato a spazzolarla, accarezzarla, chiamarla in italiano e in inglese e a stare alla larga dalle sue zampe posteriori! La onoterapia con gli asinelli funziona sempre: anche Federico tra un sonnellino e una frutta mista non poteva resistere a quelle orecchie morbide tanto simili ai suoi pupazzi.

Festa grande anche per Bianchina e Nerina, i due coniglietti che hanno avuto dai bambini tutto il cibo reperibile nei paraggi. Solo le anatre cercavano un po’ di pace e di sole senza preoccuparsi troppo della presenza chiassosa dei bambini.

Oltre a lavorare con le scuole, Claudia (che prepara biscotti da urlo per i bambini) organizza anche laboratori. Quelli che mi hanno colpito di più sono i percorsi sensoriali e quello sulle lumache. Già, una delle caratteristiche che differenziano questa da altre fattorie è il grande allevamento di lumache. Nella mia ignoranza credevo che bastasse una teca per allevarle, invece esiste un campo intero coltivato a lattuga e bietola cavaliere, e un secondo ancora in costruzione, con centinaia, migliaia di lumachine nascoste sotto assi di legno. Sollevare un asse e scoprire quel tesoro nascosto ha fatto brillare gli occhi dei bambini come se stessero riflettendo la luce improvvisa di un bel bottino di monete d’oro e diamanti! E chissà che un giorno non ringiovaniremo con le creme alla bava di lumaca preparate proprio qui.

Matteo e Nora hanno portato a casa una lumaca a testa. La nostra si chiama Federica (già, Federica la lumaca), è all’ingrasso con lattuga e bietola del mercato di Coldiretti e speriamo abbia lunga vita nella scatola costruita nella nostra veranda. Matteo ci parla e insieme parliamo della fattoria: è stato bello poterne portare un pezzetto a casa con noi insieme alla scia che ancora non si cancella della bella esperienza che ha vissuto.

Oltre a ospitare bambini e feste di compleanno, Pàsadi ha un meraviglioso prato con annessa area picnic e un bel barbecue a disposizione di chi voglia passare intere giornate a godersi la natura, ed è facilmente raggiungibile da più parti. Insomma, se non la conoscevate, che aspettate ad aggiungere anche questa alla vostra collezione di fattorie didattiche? Buon divertimento!

 

IMG-20170422-WA0018

bancali. legno, tronchi: tutto fatto a mano con amore!

Pasadi

L’ingresso

IMG-20170422-WA0021

I pionieri della Cagliari a misura di bambino 🙂

P_20170422_104050

P_20170422_104429

P_20170422_105351

Se i conigli sono grassi è colpa loro!

IMG-20170422-WA0022

Anche Federico è attratto dagli asinelli

IMG-20170422-WA0034

IMG-20170422-WA0020

IMG-20170422-WA0024

Sabato mattina a spazzolare gli asinelli… che invidia!

P_20170422_112026

Con Cristina, i bambini hanno imparato a rapportarsi a Pakita

P_20170422_103506P_20170422_102920 P_20170422_103028
P_20170422_102828IMG-20170422-WA0029

 

P_20170422_104704P_20170422_115207

P_20170422_115146

Dettagli belli

P_20170422_114502

Federico ci racconta il progetto

P_20170422_103630

Federico e Claudia, come pifferai magici per i loro animali!

P_20170422_112319

Giardino

P_20170422_114238

Lumacheeeeee

P_20170422_114259

Claudia affida a Nora la sua lumachina

P_20170423_174728

Federica la lumaca, casetta a 5 stelle nella nostra veranda


 

Leggi anche:

Comments are closed.