CARICAMENTO

Cerca

P Rosa: finalmente la mappa dei parcheggi per le donne in gravidanza!

Mammarketing 13 aprile 2017
Condividi

p rosaIl rientro al lavoro, dopo una lunga pausa è stato meglio di quanto credessi. E stare di nuovo dietro a una scrivania ha portato tanta linfa e terreno fertile per idee che mi si erano accumulate in testa senza trovare mai il tempo di accendere il pc. Il progetto di base rimane sempre quello offrire spunti e dritte a mamme e papà di Cagliari e dintorni che cercano luoghi e servizi a misura di bambino e di famiglia.

Ricomincio col tema dei Parcheggi Rosa, che mi frulla in testa da molto, perché finalmente ho imparato come creare una mappa chiara e pratica da usare.

Mi stupisco sempre quando mi accorgo che molti neo genitori non sanno di cosa si tratti. Quindi facciamo chiarezza: la P Rosa è un permesso di sosta per le donne in dolce attesa e per i neogenitori (sì, anche i papà), con bambini fino all’anno di età.

I parcheggi riservati sono appunto segnalati da strisce rosa e sono piazzati in punti strategici, vicino a scuole, uffici postali, circoscrizioni, consultori, per permettere a donne stanche e facilmente irritabili ? di non perdere tempo a cercare parcheggio e di sbrigare commissioni in maniera rapida.

Il problema, nella mia esperienza, è trovare un parcheggio rosa libero. Di solito chi ci parcheggia ci resta molto più che per brevi commissioni. C’è inoltre da dire che si tratta di un pass di cortesia, non regolamentato dal codice della strada, per cui spesso lo spazio è occupato da chi non ne ha titolo. Facendo un po’ di pubblicità al servizio, mi auguro che le cose migliorino. Anche solo l’obbligo di esporre il pass potrebbe essere di aiuto, vista soprattutto la velocità con cui arrivano le multe per sosta non consentita nella nostra città (vi ricordo che la sosta nella P Rosa è gratuita).

Se siete in gravidanza, o se avete un pargolo che non ha ancora compiuto un anno, come fare per richiedere il pass per la P Rosa?

Vi basta:

  • recarvi presso gli uffici del Servizio Viabilità e Mobilità del Comune di Cagliari, in Piazza De Gasperi 2, terzo piano, negli orari di apertura al pubblico: Lunedì, mercoledì, venerdì mattina dalle 10,30 alle 12,30.
  • Compilare un modulo e portare con voi un certificato medico in cui è indicata la data presunta del parto, o un’autocertificazione nel caso il bimbo sia già nato.

Sono gentilissimi, io ho perso il mio pass e non ho avuto problemi a farmelo rifare (ero fuori orario e con un pancione davvero importante).

A fronte di tanta attenzione del personale, purtroppo c’è molto disordine nelle informazioni e non si sa con esattezza dove siano localizzati questi posti riservati. Il Comune di Cagliari parla genericamente di una trentina di posti, Io ho proprio chiesto un elenco ma non c’è una mappa aggiornata, bensì solo la scansione in PDF di un vecchio foglio.

E dove non arriva il comune, arriva Mammarketing! ?

Ecco una mappa con tutte le P Rosa verificate: ho fotografato anche le postazioni corrette rispetto a quelle segnalate dal Comune (come quella di via Libeccio, che invece è in via Grecale) e aggiunto le vie esatte e i numeri civici di riferimento, perché sfido qualunque donna incinta, che ha solo voglia di sbrigare una commissione e tornare a casa, a girare un intero quartiere alla ricerca del suo parcheggio riservato.

Ho aggiunto alcune postazioni non ancora segnalate dal Comune. Ma ho bisogno del vostro aiuto: scatta la caccia al tesoro della P Rosa! Per esempio: al Brotzu dove sarà mai? Proprio ieri ho girato tutti i parcheggi dell’ospedale alla ricerca della postazione esatta, ma non l’ho trovata! Mandatemi una foto o segnalatemi dove si trova per specificarlo nella mappa. E a Pirri? Chi mi sa dire in quale via si trovano le P Rosa? Ce ne sono altre? Suppongo di sì, fatemelo sapere!

Ho iniziato anche ad aggiungere puntatori nei dintorni di Cagliari,: li trovate sulla mappa distinti per colore. Non so come funzioni il rilascio della P Rosa nei paesi limitrofi, ma siccome la P Rosa a Cagliari può essere richiesta anche da non residenti, direi che la procedura si possa considerare la stessa.

Vi confesso che queste mappe mi divertono molto e mi stanno facendo venire voglia di condividere allo stesso modo un sacco di altri luoghi e attività di nostro interesse: i punti allattamento, le sale per feste, le fattorie didattiche e molto altro! Che ne dite? Lasciate un commento!

Tags: