CARICAMENTO

Cerca

I Love you: il massaggio infantile imparato su Youtube

Mammarketing 14 agosto 2014
Condividi

infant-massage
Essere mamma ai tempi di Youtube. L’unico modo che conosco e non riesco a immaginare come si potesse fare prima. Quando si aspetta il primo figlio si diventa monotematici, nella lettura di libri e riviste, nelle domande e negli argomenti di conversazione, nella scelta dei film, persino nello shopping.

Si scovano tutti i corsi possibili preparto, per neogenitori, sulla sicurezza e si seguono tutti quelli che il pancione permette. Una preparazione intensa di 9 mesi con una conoscenza teorica che non ci eravamo sognate neanche per l’esame di abilitazione più importante per la nostra professione. Qualcuna pensa di partecipare a qualche quiz televisivo per mettere da parte un gruzzoletto per quando suo figlio andrà all’Università.

Poi il bambino nasce e dopo tre giorni di festa e compagnia arrivi a casa. Chiusa la porta alle spalle, silenzio tra te, tuo marito e il nuovo coinquilino. Fino a quando proprio l’ultimo arrivato inizia a piangere. E all’improvviso la teoria lascia il posto al panico: ha mal di pancia perché ha fame? Ha mal di pancia perché è troppo sazio? Ha le coliche? Perché non fa il ruttino? Come devo tenerlo? Come lo addormento? E’ arrabbiato?  Ce l’ha con me? E così via folleggiando.

Per fortuna c’è lui, Youtube, la grande tata che assiste i neogenitori che assistono un fagottino indifeso e urlante. Ci sono video di ogni tipo e in tutte le lingue, alcuni inguardabili ma altri davvero molto utili. Ricordo con tenerezza e ironia il tutorial che ho guardato praticamente in diretta per il primo bagnetto, o quello per capire come usare l’aspiratore nasale. Su Youtube ho creato la playlist della nanna e del gioco, che ancora oggi ci fa compagnia nelle nostre routine.

Ma voglio segnalarne uno in particolare a cui sono molto affezionata e che mi ha dato grande soddisfazione. Ero alla ricerca di tecniche per il massaggio infantile, di quelle attività a base di coccole che rendono magici i momenti di relax tra mamma e bebè, e ho trovato questo di Pianeta Mamma sul baby massaggio:

L’ostetrica Paola Scavello mostra come prevenire le coliche, di cui per fortuna Matteo non ha sofferto, ma grazie a lei ho scoperto il massaggio I LOVE YOU e da allora non l’ho più lasciato.

Un massaggio che si chiama così va provato! E si chiama così perché consiste nel disegnare sul pancino una I, una L e una U con i movimenti delle mani, e contemporaneamente dire al bambino “Ti amo” in inglese (il sonoro non influenza l’effetto sul piccolo, ma ha effetto sulla mamma 🙂 ):

  • I: con la mano destra, facendo pressione con i polpastrelli, si disegna una I sulla parte sinistra della pancina, dalla gabbia toracica verso il basso;
  • L: con la stessa mano si disegna una L rovesciata, da sinistra verso destra e poi verso il basso, iniziando all’altezza dell’ombelico;
  • U: infine, si disegna una U capovolta, andando da sinistra verso destra con l’apice del movimento sotto la gabbia toracica.

Matteo apprezza molto, sorride e ripete I Love You alla sua mamma tutta fiera e orgogliosa.
E anche il massaggino-gioco spiegato successivamente nel video riscuote grande successo a casa nostra: shakerare il sederino lo fa divertire e ridere moltissimo!

E voi conoscevate il massaggio I LOVE YOU? Lo avete provato? Quale massaggio infantile preferite? Lasciate un commento e buone coccole!

Segui Mammarketing anche su Facebook e Twitter!

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *