Colazione a domicilio: un’idea per un dolce risveglio

0
2873

colazione-a-lettoIn attesa di ripartire con l’agenda dei MerendEventi per genitori e bambini, voglio condividere una segnalazione flash di un evento che potete organizzare a casa vostra quando volete. Più che per merenda, per colazione.

Che ne dite della colazione a domicilio? Io avevo sentito parlare di questo servizio solo a Napoli, dove, oltre alla pizza, anche caffè e sfogliatella sono un’istituzione.

Ebbene, proprio ieri ho scoperto la caffeteria Artù, di fronte al mercato di via Quirra. E’ aperta da poco più di un mese e, oltre ad essere un bar con la particolarità di servire tutto in set monouso igienici e molto trendy, è uno dei primi a Cagliari che ti porta fino a casa il caffè ancora fumante quando tu sei appena sveglio.

Incuriosita, ho cercato online e ho visto che esistono altri servizi simili, per esempio quello offerto da Coccodi o l’idea di impresa di una coppia di Sestu. Poi ci sono servizi express più particolari, attivi in tutta Italia, più impegnativi anche nel budget, come Dolce Risveglio di Appetitaly, l’Interflora delle colazioni. Voi ne conoscete altri?

Ovviamente stamattina ci siamo fatti consegnare cornetti e cappuccini, per iniziare al meglio l’ultima giornata di ferie, ancora alle prese con lavatrici, mille cose da sistemare prima di ricominciare e frigo fuori uso. Non aspettatevi cestini di vimini con fiori freschi e giornale appena stampato, però può essere un’idea simpatica che anche se non fa miracoli almeno una volta ogni tanto potrebbe aiutarvi a iniziare la giornata con dolcezza e in modo diverso dalla solita routine.

Insomma: i vostri nanetti vi fanno passare la notte in bianco? Se riuscite a dormire, sognate di essere inseguite da un ferro da stiro o ingoiate da una tornado di vestitini impiastricciati di sugo e fango? La vostra giornata sempre di corsa con i bambini vi impedisce di pensare fuori dal box, e non in senso figurato?

Keep calm e riavvolgete la giornata! Ricominciamo. Lo so, non c’è sonnifero migliore che guardare l’orologio e sapere che tra 5 minuti suonerà la sveglia, però questa “coccola” potrebbe funzionare. Come quando avevo la febbre da piccola, e immediatamente si materializzava il brodo di pollo e lo zabaione di uovo fresco e caffè: già stavo meglio.

Quindi, già che ci siamo, ricordiamoci i consigli della nonna: mai saltare la colazione! Buon appetito e buona giornata!

Segui Mammarketing anche su Facebook e Twitter!

Leave a reply