Dave Engledow, le foto del World’s best father

0
501
Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Oggi è la festa della mamma e, diciamolo, siamo in brodo di giuggiole, e non c’è nulla di politicamente scorretto nel goderci questa giornata dedicata a noi. Non ci interessa dire che la mamma va festeggiata tutto l’anno, non ci importa rivendicare diritti, ci viene solo voglia di pubblicare sul nostro profilo social le migliaia di foto scattate ogni giorno insieme al nostro bimbo per condividere la nostra felicità. Io festeggio per la seconda volta, e aspetto di tornare a casa per scoprire cosa ha preparato Matteo che per qualche giorno è rientrato dall’asilo coi colori sui vestiti e sotto le unghie!

Oggi vedremo foto e video, fiori e cioccolattini, frasi e biglietti dedicati alla mamma, ma io voglio andare un po’ controcorrente e pensare ai papà (saranno contenti i miei amici che hanno rivendicato più spazio per loro su questo blog!).

I motivi sono tanti: il primo è che mancando da casa due notti, la prima l’ho dedicata al figlio, la seconda al papà. Poi perché credo che vedere il proprio compagno giocare con tuo figlio, tenerlo in braccio, ridere, sbaciucchiarlo, preoccuparsi per la minima sciocchezza che tu, in quanto mamma, hai già imparato a catalogare come non pericolosa, sia di una tenerezza incredibile, e contribuisca per una fetta grandissima alla propria felicità di mamma.

E sono pronta a scommettere che anche voi avete  foto con vostro figlio in un rapporto 90-10 a favore dei papà, perché quella tenerezza vi ha spinto a immortalarli in tutti i momenti in cui avete le mani libere!

C’è un papà che, a proposito di foto, divertimento e tenerezza mi ha fatto molto ridere. Si chiama Dave Engledow, è un fotografo e ha una bimba di tre anni, Alice. Appena nata, Dave ha pubblicato uno scatto ironico che racchiudesse il ciclone dei primi giorni, tra stanchezza, paure, insicurezza: c’è lui che tiene in mano la bimba come se fosse una palla da rugby, mentre versa il latte del biberon nel suo caffè. Niente di strano, visti i suoi occhi e le sue occhiaie. E si vede una tazza con la scritta World’s best father.

Ma una foto così, fatta per ridere e per pochi amici, non poteva passare inosservata. E cosí quella tazza è diventata il marchio distintivo del suo progetto fotografico. Da qualche giorno è uscito anche il suo libro. Da allora ha un blog dove pubblica foto irriverenti in cui fa tutto il contrario di quello che farebbe il papà migliore del mondo, dal selfie mentre la cena brucia alle gare impari in cui batte la figlia (quella che ho scelto all’inizio del post è geniale e si commenta da sola!) Ma tutto in chiave così surreale e divertente che anche i più bacchettoni tirano un sospiro e vanno oltre.

Tutto con la complicità della moglie e la gentile partecipazione di Alice, che passa tanto tempo a giocare col suo papà e si diverte. Insomma a modo loro tutti i papà hanno una tenerezza speciale quando sono con i bambini, spesso è un lato nuovo che non conoscevamo prima, tanto che a volte ci sembra di avere due bambini invece di uno. Ma quanto rendono bella la nostra vita di mamma?

Buona festa a tutte le mamme. Ecco qualche foto di World’best father. Le altre le trovate sul sito ufficiale.

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

 

 

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Image credits Engledow Art Photography

Leave a reply