Kids&Us: diario di Inglese di un bambino di tre anni #2 Il primo trimestre

0
332
KidsUs Cagliari

In Kids&Us si è concluso il primo trimestre del corso di inglese di Federico. Come è andata? Anzi, come sta andando? Vorrei raccontarvelo in breve per portarvi il più possibile dentro a un’attività di questo tipo pensata per un bambino di tre anni e darvi un’idea di come quel bambino di tre anni la viva.

La classe di Sam

Federico è in una classe Sam. Dico una perché il rapporto tra bimbi e insegnante è di uno a tre, in modo che vengano seguiti al meglio (con me sfondano una porta aperta, avendo avuto lo stesso rapporto durante la bellissima esperienza del micronido). E quindi si può scegliere la frequenza in giorni e orari diversi da incastrare nella propria vita di corsa.

Kid&Us è una scuola di inglese specifica per bambini, non con corsi anche per bambini. Per i bimbi di 1 e 2 anni ci sono i corsi Babies, dai 3 agli 8 i corsi Kids, da 9 a 12 i corsi Tweens e fino a 18 i corsi Teens.

Corsi ingelese KidsUs

Chi è Sam? È lui:

Sam KidsUs

Sam è un bambino di 3 anni in cui loro possono identificarsi. Si tratta di un approccio aperto ed immaginativo per la scoperta e la comprensione del mondo, perché sono immersi in un contesto di situazioni molto vicine ai loro interessi e alle loro motivazioni. Sam vive le stesse emozioni e le stesse esperienze dei nostri piccoli studenti Kids&Us: organizza la sua festa di compleanno con palloncini torta e candeline, inizia a fare da solo, lasciando alle spalle pannolini e ciuccio, e imparando a lavarsi, vestirsi, mangiare. Il secondo libro si apre con le sue avventure al parco, e poi allo zoo, alla scoperta di tutti gli animali, fino a un bel pic nic.

I materiali didattici

Il filo che tiene legato il genitore al percorso del bambino in Kids&Us è l’app, anzi due: My Kids consente la comunicazione reciproca fra scuola e famiglie, permette di fissare appuntamenti, chiamare la scuola o inviare messaggi in un clic, registra le presenze. Contiene anche l’anglometro, lo strumento che calcola il tempo di esposizione del bambino alla lingua inglese, sia durante le lezioni che attraverso l’uso della seconda app: My Locker. Quest’ultima contiene le tracce audio legate alle diverse storie dei corsi, da far ascoltare al bambino mentre gioca o in auto o quando si vuole, e poi giochi, libri interattivi e cartoni animati perché i bambini siano in contatto con la lingua inglese anche a casa.

Prima vi ho parlato di 4 avventure, dal compleanno al pic nic, che sono il tema degli album di stickers che ricevono i bambini: uno ogni 8 settimane, che in modo ludico e attraverso il gioco degli adesivi che i treenni amano anche al di fuori dell’inglese, richiamano il lavoro fatto al corso.

Anglometro Kids&Us

Le pagelle!

Sono arrivate anche quelle! Perché stiamo comunque parlando di una scuola con un metodo innovativo e brevettato dove la lingua si impara davvero. E anche Federico sta facendo piccoli passi da gigante. Una tiratina di orecchie me la merito io, perché è fondamentale che ogni giorno ascolti le tracce audio, che durano in tutto 10 minuti: possono essere ascoltate a qualunque ora e svolgendo qualunque attività, magari inserendole in una routine quotidiana, per esempio mentre colora, a colazione, prima di dormire. Ecco, la verità è che nelle nostre corse dedichiamo ancora poco tempo a questa parte, facendo perdere un po’ di efficacia al metodo anche durante la lezione stessa. Ma Federico è piccolo e la sera siamo presi da mille cose. O almeno fino ad ora è andata così. Nonostante questo, i risultati dei test orali (ve lo immaginate?) sono stati molto buoni:

comprende la domanda e risponde utilizzando la parola appropriata, quasi senza bisogno di aiuto. Nonostante in classe, inizialmente, non ripetesse le frasi dette dall’insegnante, dal test è emerso come abbia appreso tutto.

All’inizio era timido e nelle prime due lezioni ha pianto all’idea che andassi via. Per la direttrice è una reazione normale in questa fascia di età, perché dopo l’entusiasmo dell’inizio si può avere un momento di smarrimento di fronte a persone che dicono cose incomprensibili. Devo anche aggiungere che alla seconda lezione ci siamo presentati in 4 di sabato mattina. Lui sapeva di non dover andare a scuola, noi lo abbiamo salutato e pensavamo di fare colazione al bar. Lui è piccolo, mica tonto! Ha avvertito subito che qualcosa non tornava 🙂

Svolgere un’attività dopo l’orario di scuola credo sia percepita in maniera diversa da un bambino: sa che gioca, e che dopo poco tornerà a casa per la cena. In ogni caso, ricordo esattamente il numero di volte, due appunto, in cui ha avuto qualche remora a restare. Da quel momento in poi ci va sempre molto volentieri, non guarda nemmeno se io ci sono ancora, entra in classe ed è pronto a giocare. Prestando sempre attenzione in classe, usando regolarmente l’app e ascoltando le tracce audio, non potrà che migliorare!

L’Universo Kids&Us

Questa scuola ha un valore aggiunto che per me è insuperabile: un’infinità di esperienze di qualità in inglese per condividere l’apprendimento della lingua anche in famiglia.

Abbiamo partecipato a tantissimi eventi extrascolastici: corsi di cucina, spettacoli, feste di Halloween, di Natale, la Week On Ice che è stato un camp spettacolare durante le vacanze natalizie.

Oltre a tenerci occupati negli uggiosi pomeriggi invernali, ci permettono davvero di vedere i nostri piccoli in azione, condividere questo bel percorso che abbiamo scelto per loro ma che non viviamo sempre con loro, ripassare un po’ di inglese anche noi e trovare nuovi spunti per i giochi insieme in famiglia.

Vorrei farvi capire con queste foto cosa ha fatto Federico in questi mesi: è diventato un cuoco, un alieno, un animale, un elfo, uno scienziato, un ballerino, un supereroe… E in ogni foto non manca mai il sorriso!

Federico durante il laboratorio Little Chef di Kids&Us

Federico durante il laboratorio Little Chef di Kids&Us

Little chef Kids&Us

E ci ha preso gusto!

Festa di Natale Kids & Us

Festa di Natale Kids & Us

Story Time con laboratorio Kids &Us

Storytime There’s no Place like Space

Storytime There's no Place like Space

Storytime There’s no Place like Space

Baby Fox alla Fun Week “World of Ice”

Baby Fox alla Fun Week “World of Ice”


Qui trovi tutte le nostre Stories dedicate a Kids&Us. Segui Mammarketing su Instagram!

Leggi tutte le puntate del Diario di Inglese di un bambino di 3 anni!


* * Mammarketing è Kids&Us Ambassador

Scopri di più su https://www.facebook.com/kidsanduscagliaricentro/

 

Leave a reply