Foto “artistiche” ai bambini: 8 idee + 1

0
53104

Con il pancione passiamo tutto il tempo a immaginare come sarà nostro figlio. L’importante è che sia sano, è vero, ma sarà biondo, scuro di carnagione, avrà il naso del papà o il mio? Poi nasce e non avremmo potuto desiderarlo più bello, tanto da immortalarne ogni singolo momento. Potere del digitale. E anche della nostra società dell’immagine. Qui si potrebbe aprire un discorso infinito sulla scelta dei genitori di pubblicare foto dei propri figli sui social network o in contest o in altri spazi pubblici, alla luce di un articolo che i genitori assolutamente contrari stanno facendo girare in questi giorni. Io personalmente credo che il buon senso, come in tutte le cose, possa guidare le scelte di ognuno, insieme alla corretta informazione sulle modalità di utilizzo degli strumenti disponibili, privacy compresa. Ma, indipendentemente dalla scelta di pubblicarle o no, siamo ormai abituati a vedere bambini bellissimi immortalati in foto altrettanto meravigliose.

E siccome non sono una grane fotografa, ma ho già accumulato decine di giga di foto, mi viene da chiedermi come posso fare a selezionarne alcune, le più significative, che siano anche belle e un po’ “artistiche”. Da stampare e appendere, o da portare con me e tirare fuori dalla borsetta a ogni occasione utile. O perché no, a condividerla con gli amici.

E così ho messo in fila 9 tipologie di foto che ho collezionato mentre ero incinta, facili da riprodurre e di ispirazione anche per chi non è un fotografo esperto.
Eccole di seguito, quali vi piacciono di più?

  1. PRIMO ANNO: INFOGRAFICA
  2. PRIMO ANNO: FOTO RACCONTO IN SEQUENZA
  3. LA GIF ANIMATA
  4. DETTAGLI
  5. W LA NONNA!
  6. NASCITA: REPORTAGE
  7. ANNUNCIO DI NASCITA
  8. UN BIMBO E TANTI OGGETTI INTORNO
  9. FOTO DI GRAVIDANZA

1. PRIMO ANNO: INFOGRAFICA

L’infografica è l’idea che mi piace di più in assoluto, perché mi sento molto più a mio agio con la scrittura che con la fotografia. Basta scegliere gli scatti venuti meglio e si può raccontare un anno con un po’ di fantasia e il dono della sintesi!
http://www.pinterest.com/pin/26106872815595720/
infografica

2 PRIMO ANNO: RACCONTO IN SEQUENZA

Per raccontare in modo simpatico e veloce il primo anno di vita bastano 12 foto, una per mese, possibilmente realizzate cercando di mantenere intatta l’inquadratura e mantenendo gli stessi oggetti di riferimento, per far vedere in proporzione quanto il bambino sia cresciuto. Le sedie e le poltrone sono un must ma c’è da sbizzarrirsi.
sequenza 6

sequenza 5

sequenza 7

sequenza 3

sequenza 4

sequenza 8

sequenza anno1

3. LA GIF ANIMATA

Una sequenza divertentissima, facilissima da realizzare e da montare in serie, di grande impatto. Così semplice che non so come non ci abbia ancora provato!
anigif_enhanced-buzz-28997-1384377234-45

4. COLLAGE DI DETTAGLI

Se di ogni foto salveresti un pezzetto e butteresti via il resto… fallo! Il risultato potrebbe sorprenderti!
COLLAGE

5. W LA NONNA!

Facile con l’aiuto da casa: basta lasciare scatenare le nonne o le zie per creare dei contesti superoriginali. Non credevo che lo avrei mai detto in vita mia, ma se reinterpretato così, viva il crochet!
CROQUET

6. REPORTAGE DI NASCITA

Non mi stanco mai di scriverlo: ho la fortuna di avere un’amica che è anche la più brava fotografa del Mediterraneo, che mi ha regalato un reportage favoloso e inaspettato di tutto ciò che succedeva intorno alla sala parto mentre io ero impegnata in altro. Mettendo insieme le foto di quel giorno, potreste avere un risultato esplosivo, che emoziona ogni volta come se fosse la prima. Ecco un esempio:

nascita

7. ANNUNCIO DI NASCITA

GIORNALE DEL GIORNO
annuncio1
SCATOLA

8. UN BIMBO E TANTI OGGETTI INTORNO

Qui la fantasia supera la messa a fuoco! Bon servono cuffiette di lana morbidissima o pose da bambolotto. Basta avere un’idea originale
annuncio2
opera2

9. GRAVIDANZA

Infine, 4 meravigliose idee per fotografare il figlio prima ancora che nasca. Questo è un fotoreportage tra i più belli e originali che abbia mai scovato. E’ troppo lungo per incollarlo, ma guardatelo perché ne vale la pena.

Storytelling gravidanza

Il modo più facile per raccontare la propria gravidanza è farsi una foto di profilo una volta al mese per documentare la lievitazione. Ma basta poco per dare un tocco di originalità e cambiare prospettiva.
pancione dall alto

Stessa prospettiva, ma tempi diversi, prima e dopo la pancia. Adorabile!
pancia prime e dopo

Infine, il timelapse più incisivo di sempre. Batsano 6 secondi et voilà!

Segui Mammarketing anche su Facebook e Twitter!

Leave a reply