Carnevale in coppia: costume mamma e figlio fai da te

0
3572

Un Ragno per CarnevaleSe stai cercando un costume di Carnevale da indossare in coppia, e il tuo partner non sarà il tuo fidanzato o tuo marito, ma il tuo bambino. Se sei alla ricerca di qualcosa di originale, perché i cataloghi dei negozi o quelli che vedi online ti intristiscono. Se vuoi realizzare un costume faidate, spendendo poco e mettendoci qualcosa di tuo, ma non hai molto tempo e non sai cucire. Ecco, sei nel post giusto!

Io ci sono passata prima di te, ho valutato tutte le coppie papabili, dal cinema ai cartoni animati ai mestieri, e alla fine ho trovato una soluzione facile, low cost, riadattabile e personalizzabile, che ha strappato un sorriso a me e gli altri partecipanti alla festa. Di Halloween. (in effetti questo blog doveva partire già a Novembre, ma siamo arrivati in un lampo a Febbraio. Così mi sono detta: cominciamo, adesso o mai più!)

Volevo un costume che fosse:

  • di coppia, per fare pendant con mio figlio Matteo;
  • comodo per lui, che aveva solo 6 mesi;
  • spiritoso, non già visto, facile da realizzare senza utilizzo di ago e filo

Vi mostro come realizzare un costume di Carnevale per mamma e figlio da ragnatela e ragnetto!

Ragno e ragnatela: costume di Carnevale mamma e figlio

Materiali necessari per realizzare il costume da ragnetto per Carnevale

Dopo serate di perdizione nei meandri di Pinterest, interrogatori di terzo grado a Google, e peregrinazioni di link in link nella rete e nei blog di art&craft di mezzo mondo, ho trovato l’idea perfetta per Halloween, ma adatta anche a Carnevale.

La trovate, minimal, elegante, sul sito di Martha Stewart, insieme al tutorial. Qui vi mostro come io l’ho riadattata (sono pur sempre una mamma con poco tempo libero che non sa cucire!).

Occorrente

Per il ragno:

Eccolo qui il ragno: comodo e all’opera con i suoi giochi come sempre

  • abbigliamento nero (trovare vestiti neri da neonato è un’impresa ardua. Alla fine ho risolto con leggins da bambina e una maglietta a collo alto, taglia 2 anni!)
  • 3 paia di calze da uomo nere per le zampe (io le o prese da Calzedonia e le ho pagate meno di 2 euro al paio)
  • 2 fogli di cartoncino nero A4
  • una stoffa pelosa nera o scura (io ho trovato una sciarpa di ciniglia)
  • colla
  • nastro biadesivo
  • truciolato di gommapiuma (lo vendono in sacchi enormi nei negozi di tendaggi o materassi e costa pochissimo, perché si tratta di pezzi avanzati da altri lavori che riducono in pezzetti piccolissimi. Io ho pagato la busta nella foto € 2,50)
  • 1 foglio di carta nera adesiva (trovata da Brico).

Per la ragnatela:

  •  gonna e maglia bianche
  • filo nero (va bene tutto, dal raso in bobine per i pacchi regalo a un gomitolo di lana. Io ho usato un cordoncino)

Come realizzare il costume

Non è abbastanza grande per essere un uomo ragno, ma come ometto ragno fa la sua figura!

Devo ammettere che ho coinvolto più di una persona nella traduzione della parte del tutorial che descrive come realizzare le zampe. E’ necessario dare alla calza la forma di un boomerang prima di riempirla di gommapiuma, altrimenti l’effetto zampetta risulta meno realistico. Ho girato il calzino al contrario e l’ho modellato nella zona corrispondente al collo del piede, aiutandomi con un po’ di colla per fissare la forma. L’ho rigirato e riempito di gommapiuma (con molta molta pazienza, perché la gommapiuma si attacca ovunque tranne che dove voi vorreste). Ho lasciato gli ultimi 10-15 cm del calzino vuoti, per poterlo fissare sul cartoncino.

Se due cosciotte vi sembrano poche come antistress, provate questo costume!

Se due cosciotte vi sembrano poche come antistress, provate questo costume!

Dopo aver eseguito lo stesso procedimento per i 6 calzini, li ho posizionati a cerchio intono a un cartoncino nero A4, perfetto per le dimensioni della schiena di Matteo (che piccolo!): i due più vicini alla testa li ho posizionati con la punta verso l’alto, gli altri 4 con la punta verso il basso.

A questo punto li ho fissati con la colla  e con nastro biadesivo sul cartoncino, e ho nascosto il tutto con un altro cartoncino nero A4 identico. Tra i due cartoncini ho fatto passare due cordoncini che mi sono serviti per legare la struttura a mo’ di zainetto. Quando la colla si è asciugata (il giorno dopo), ho rivestito l’A4 esterno con la stoffa in ciniglia, per creare l’effetto peloso di una piccola tarantola.

Niente di più comodo: da indossare solo all’occorrenza, leggerissimo, adatto a quella fase della sua età in cui sta sempre sdraiato a pancia in giù!

Per il costume da ragnatela, ho solo creato una rete partendo da una cintura nera e facendo dei nodi al cordoncino dopo ogni balza: in totale ho fatto tre giri, alternando la balza al nodo per creare la tela. Ho completato con qualche accessorio: un ragno incollato su un cerchietto, smalto nero, una mantello di un altro costume già pronto e un ultimo dettaglio molto utile: il marsupio con cui portare in giro il ragnetto, completamente rivestito di carta adesiva nera, che si attacca facilmente e si stacca in fretta.

Ecco qua il costume di coppia da ragnatela terminato: faidate, senza ago né filo, economico, personalizzabile con tanti piccoli dettagli.

Ecco qua il costume di coppia da ragnatela terminato: faidate, senza ago né filo, economico, personalizzabile con tanti piccoli dettagli.

Costume di Carnevale o Halloween un’idea per travestirsi insieme al proprio bambino

Vi piace? C’è chi dice che fa impressione. A me ha divertito molto. E quali altri costumi di Carnevale per mamma e figlio avete trovato online? Lasciate un commento!

Tre dritte:

1) la colonna sonora della realizzazione del costume è Whisky il ragnetto: un cult per noi, la balliamo tutta con coreografia da villaggio turistico;

2) rivestite e proteggete la zona in cui lavorate. Io sono stata attentissima a non sporcare nulla con la colla, ma la mattina dopo il mio pavimento era così 🙁

3) Guardando nel sito di Calzedonia, potrebbero venirvi tante altre ispirazioni, e trasformare il costume da ragno in qualcosa di più colorato: un polipo, un millepiedi, una piovra. Postate le vostre foto, siamo curiosissimi!

Segui Mammarketing su Facebook e Twitter!

Leave a reply