maggio 2016 archive

Glibbi, la nuova frontiera del bagnetto nel blob

20160527_105804Quando compro un regalo per un amico di Matteo, non riesco a non prendere qualcosa anche per lui. Sia un libro, sia un giocattolo, al massimo mi contengo sull’abbigliamento.

E così ieri mentre sceglievo un pack di Kinetic Sand (lo sapete che l’adoro e ve la consiglio come regalo graditissimo per un bimbo o una bimba di 3 anni), ho visto lui, proprio nello stesso reparto, e il marketing ha fatto il suo lavoro, perché avevo letto qualcosa a proposito proprio il giorno prima. Lui, il Glibbi, l’ultima frontiera del bagnetto. Dopo la sabbia cinetica, nemmeno Amelie che tuffa la mano in un sacco di legumi, o rompe la crosticina della creme brulée con la punta del cucchiaino, o che si dedica a qualunque altro piccolo piacere può reggere il confronto!

E così l’ho preso e portato a casa con me. Del colore verde, il preferito di Matteo. (altro…)

Gender reveal party: come lo fanno gli americani (in 20 foto)

Amo la cultura anglosassone perché fa di ogni occasione un motivo per festeggiare, e le feste sono sempre organizzate in grande. Per esempio, sapete che in America si usa organizzare una grande festa per annunciare il sesso del nascituro?

Si chiamano gender reveal parties, feste in doppio colore: blu e rosa. Solo i futuri mamma e papà conoscono il sesso del figlio in arrivo. Gli invitati possono scegliere la loro spilletta o un altro simbolo del colore su cui scommettono. Gli allestimenti sono tutti in tema e il momento topico è la rivelazione: palloncini rosa o azzurri che volano in cielo, taglio della torta con crema del colore giusto, esplosioni con polvere da sparo per maschio o femmina, zollette che colorano di un colore o dell’altro lo champagne pronto per il brindisi, e mille altri modi che la fantasia dei genitori ‘partorisce’. Lo stesso vale per gli annunci affidati agli scatti fotografici.

Anche noi nel nostro piccolo abbiamo affidato a una torta che nascondeva una crema azzurra o rosa l’annuncio ai nonni e agli zii dell’arrivo di un nipotino o una nipotina. E’ sempre un momento emozionante e divertente. Ognuno di loro aveva le sue preferenze anche se a rivelazione fatta va bene tutto a tutti. (altro…)

Maschio o femmina? Matteo avrà un fratellino o una fratellina?

foto (1) (1)Mentre in Italia si diffonde il cake smash (servizio fotografico al bimbo che spegne la sua prima candelina su una torta tutta di panna completamente a sua disposizione) e il baby shower (festa tutta dedicata alla mamma in attesa, che riceve letteralmente una doccia di regali per il bebé), nella cultura anglosassone si va ancora più indietro e si inizia a festeggiare dalla morfologica, con la festa per il “gender reveal”.

Se in Italia, chiunque sa che sei in attesa, ti chiede nell’ordine: a che mese sei, è maschio o femmina, come si chiamerà, in America tagliano la testa al toro dando queste informazioni una volta per tutte e approfittandone per organizzare una festa!

In questo mi sento molto anglosassone: festeggerei per ogni pretesto, farei un flashmob per ogni settimana di attesa, ordinerei torte per ogni calcio che arriva da quei piedini. (altro…)